NEGLI ASILI NIDO E NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA DI MOLA DI BARI (PUBBLICHE O PRIVATE), L’AUTOCERTIFICAZIONE SUI VACCINI NON SARA’ ACCETTATA QUANTOMENO RITENUTA VALIDA.

“Come Sindaco sono il primo responsabile della Salute Pubblica della mia comunità. Per questo in data odierna, seguendo l’esempio di alcuni colleghi Sindaci, ho firmato apposita Ordinanza Sindacale che dispone la mancata ammissione a scuola per l’anno scolastico 2018-2019 per i bambini al di sotto dei sei anni senza preventiva produzione da parte dei genitori della certificazione prevista per legge relativa alle avvenute vaccinazioni. La presentazione di questa documentazione sarà requisito necessario per l’ammissione, così come previsto dalla “Legge Lorenzin”, attualmente ancora in vigore”.

“Il Governo centrale, attraverso il Decreto Milleproroghe, ha deciso di far slittare all’anno prossimo l’obbligo di sottoporsi ai vaccini per i bambini in età scolare prorogando però per quest’anno l’opzione dell’autocertificazione vaccinale nonostante il parere contrario di medici e Dirigenti Scolastici”.

“Nel mio Comune, nessun bambino deve essere a rischio per colpa di una scelta politica tanto pericolosa quanto incomprensibile. Esiste una legge del 2000 che esclude l’autocertificazione in ambito sanitario e fino a quando questa sarà vigente, non posso accettare che venga aggirata in nessun modo, motivo per il quale preferisco che non siano i genitori ad attestare di proprio pugno che il figlio/a sia stato vaccinato/a ma la competente Azienda Sanitaria Locale”.

“Sono certo che tanti altri Sindaci potranno replicare questa iniziativa finalizzata unicamente alla tutela della salute dei nostri piccoli concittadini”.

IL SINDACO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *